Stampa questa pagina
Venerdì, 23 Febbraio 2018 18:42

Luigia Tincani, 1942

“La nostra pietà deve mirare all'essenziale, andare al centro delle grandi verità della fede, senza fermarci alle piccole pratiche esteriori; deve essere una pietà che si appoggia molto alla liturgia e segue così il magistero della Chiesa, maestra di verità e di culto. La s. Messa con l'Ufficio divino è il nucleo della nostra vita di pietà; nucleo essenziale che non deve venir sopraffatto dalle devozioni particolari. Gesù, la sua SS. Anima, sia la nostra devozione fondamentale che ci tiene sempre indirizzate a Dio” (Luigia Tincani, 1942).
Letto 4397 volte
L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.