testata home OK

Giovedì, 25 Ottobre 2018 05:53

Attesa di felicità autentica

Il terzo mistero della luce (Gesù annuncia il Regno e invita alla conversione) ci immerge in quel clima di attesa del Regno che era il massimo desiderio del pio ebreo contemporaneo di Gesù, simile credo al nostro anelito alla pienezza di vita, alla ricerca di senso del nostro quotidiano vivere, o meglio ancora al desiderio della felicità cui tutti sempre aspiriamo.

Siamo creati per la felicità! Parafrasando Sant’Agostino possiamo dire che il nostro cuore è insoddisfatto e inquieto finché non riposa nella massima gioia. Che Dio solo può donarci! Ognuno di noi ha vissuto l’esperienza di una grande gioia, che ha reso davvero pieno e felice quel momento della nostra vita, al quale ritorniamo volentieri con la memoria e che rende meno vividi e sensati tutti gli altri momenti pure di gioia. E la gioia di avere davvero incontrato il Signore è la gioia più grande.

Gesù inizia la sua predicazione con questo annuncio di gioia, che deve avere suscitato scalpore in chi lo sentiva e riscaldato il cuore nell’attesa di qualcosa di bello e di grande, tanto che folle intere cominciano a seguirlo. Giovanni ha reso forse questo stesso annuncio di Gesù presentandolo come il buon pastore che di se stesso dice di essere “venuto perché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza”.

L’invito alla conversione dunque non è il richiamo ad un faticoso cammino morale di abbandoni e rinunce, ma l’invito a stare con Lui, quasi fuori del tempo e dello spazio come sul Tabor, per bearci della sua presenza luminosa e gloriosa, che niente altro vuole che farci partecipi della sua pienezza d’amore e della sua gioia.
Invochiamo per noi stessi e per i tanti fratelli che ancora non hanno vissuto la grazia di un tale incontro con Gesù, che possano incontrare il suo grande desiderio di donarci la felicità, che possano incontrare Gesù che continua a camminare sulle nostre strade invitandoci alla gioia dell’amore.
Letto 30 volte Ultima modifica il Giovedì, 25 Ottobre 2018 05:57
Altro in questa categoria: « Costruirsi nel dialogo

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Contatti

homeVia Appia Antica 226
00178 Roma (Italia)

tel

+39 06 78 44 11

icona fax+39 06 78 44 11 217

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi siamo

L’“Unione S. Caterina da Siena delle Missionarie della Scuola” è una congregazione religiosa domenicana.
Siamo chiamate ad affiancare il cammino dei nostri contemporanei con lo studio e la preghiera e a cercare con loro le risposte evangeliche agli interrogativi di società complesse e multiculturali. 
Vogliamo perciò vivere in coerenza un cristianesimo di frontiera ed essere lievito e sale, che hanno poca visibilità ma fanno crescere e danno sapore. 
L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.